News

Come accedere al Fondo di solidarietà #NoiConGliInfermieri

La Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche ha lanciato e finanziato una raccolta fondi dedicata agli iscritti all’Albo colpiti nella lotta al Covid19: gli infermieri guariti da riabilitare; in quarantena; deceduti a causa del virus.
Per loro e per le loro famiglie è nato un Fondo di solidarietà, da integrare e far durare nel tempo tramite donazioni. Si tratta di un Fondo “a sportello”, in cui alla classica attività di raccolta delle donazioni si affianca la immediata erogazione di contributi agli infermieri in possesso dei requisiti individuati dal regolamento approvato dal Comitato centrale FNOPI.

E’ possibile presentare domanda di contributo, utilizzando i modelli qui presenti, già organizzati per ciascuna area di intervento, e inviando tutta la documentazione necessaria alla Federazione esclusivamente tramite PEC (federazione@cert.fnopi.it).
Si precisa che la casella PEC della Federazione riceve messaggi anche da caselle di posta ordinaria (gmail, hotmail, libero, etc.).
Non è consentito usare caselle altrui (di amici, parenti, professionisti) per inoltrare il proprio modulo di domanda personale.

MODELLI DI DOMANDA (pdf)
Prima di inoltrare domanda si consiglia fortemente di leggere il regolamento

Domanda Infermiere in Quarantena
Domanda Infermiere in Quarantena (solo dipendenti)
Domanda Riabilitazione post Covid19
Domanda Supporto Psicologico
Domanda Liberi Professionisti
Domanda Figli Infermieri Deceduti
Domanda Genitori Infermieri Deceduti
Domanda Coniuge Infermieri Deceduti

CONSULTA LE TIPOLOGIE DI BENEFICIARI PREVISTE DAL REGOLAMENTO

Sono inoltre tantissimi i personaggi noti che hanno immediatamente raccolto l’appello della FNOPI per dare una spinta alla campagna #NoiConGliInfermieri. Tutti i loro video appelli sono disponibili nella sezione Galleria Video della piattaforma, da dove possono essere facilmente condivisi con tutti i propri contatti, così come è possibile utilizzare la locandina dell’iniziativa.

Tags

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close