AvvisiSegreteria

Pagamento tassa iscrizione Albo 2019

IL PAGAMENTO DELLA TASSA ANNUALE 2019 NON PUO E NON DEVE ESSERE EFFETTUATO CON UNA MODALITA’ DIVERSA DAL PagoPa.

QUALUNQUE ALTRA MODALITA’ NON PERMETTERA’ IL RIMBORSO DELLA QUOTA VERSATA.

 

 

Si avvisano gli iscritti che è in emissione l’avviso di pagamento relativo alla tassa di iscrizione per l’anno 2019.

L’avviso è già stato trasmesso via PEC , mentre coloro i quali non hanno ancora provveduto all’attivazione della posta elettronica certificata riceveranno nelle prossime settimane l’avviso cartaceo.
Per questi ultimi si rinnova l’invito all’attivazione attraverso il modulo di richiesta.

IMPORTO: 70 € SCADENZA: 30 Aprile 2019

di seguito i cambiamenti relativi ai pagamenti verso la Pubblica Amministrazione a cui quest’anno siamo chiamati ad ottemperare.

Modalità di Pagamento

L’Ente “Ordine Delle Professioni Infermieristiche della Provincia di L’Aquila”, quale Ente Pubblico ha l’obbligo, per la riscossione dei tributi e pagamenti, di procedere con le modalità previste e denominate pago-PA (normativa prevista dall’art.5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e dall’ articolo 15, comma 5-bis del D.L. 179/2012) 

Per il pagamento è indispensabile avere a disposizione IL MODULO DI PAGAMENTO allegato riportante il Codice Avviso e/o codice IUV e il QR Code.

Questo sistema prevede il pagamento della tassa annuale di iscrizione all’Ordine attraverso un maggior numero di possibilità:

  • Pagamento OnLine:
    sito web https://www.pagodigitale.it, accedendo alla sezione ESEGUIRE UN PAGAMENTO, selezionando l’ente convenzionato e inserendo il codice avviso e/o codice IUV presente sull’avviso. E’ possibile scegliere tra gli strumenti di pagamento disponibili: carta di credito o debito o prepagata sui principali circuiti (Visa, MasterCard, VPay, Maestro, Cartasì, etc.) oppure il bonifico bancario, nel caso si disponga di un conto corrente presso il Gruppo Intesa San Paolo.
  • Home Banking:
    se hai attiva la App o l’accesso all’area riservata fornita dalla TUA banca, dove sono presenti i loghi CBILL o PagoPA, ricercando l’Ordine per nome o tramite il codice interbancario CBILL nell’elenco delle Aziende e riportando il Codice Avviso, che bisognerà avere a disposizione, e l’importo;
  • Tabaccherie Abilitate:
    puoi pagare presso le tabaccherie con circuito Banca 5 e i punti vendita SisalPay, LIS Paga (Lottomatica), PayTipper, etc.
  • Banche e altri abilitati:
    presso le banche e gli altri prestatori di servizio di pagamento (PSP) aderenti all’iniziativa tramite gli altri canali da questi messi a disposizione (come ad esempio: sportello fisico, ATM, Mobile banking, Phone banking).

NON è più possibile eseguire il pagamento presso POSTE ITALIANE.

La procedura pago-PA è di fatto obbligatoria per legge e serve a ridurre costi e procedure burocratico amministrative sia per gli Enti che per i professionisti.

Tags

Ti potrebbe interessare

4 commenti

  1. buonasera sono infermiera come si paga questo anno tassa ,ancora non mi arrivato nulla come anni precedenti …….grazie

    1. Gent.ma Dott.ssa sul sito trova Tutte le informazioni per rispondere alla domanda. La invito ad aggiornare i suoi dati e a controllare la sua mail se registrata e quindi comunicata all’Ordine e la sua PEC.
      Lei non ha una PEC comunicata e registrata sull’Albo, se non dispone di una PEC deve procurarsene una, essa è OBBLIGATORIA per i professionisti, (la stessa la inviamo anche al ministero).
      L’Ordine di L’Aquila la sta offrendo gratis ai propri iscritti in regola con le Tasse e la modulistica la trova sul sito.
      Il bollettino della Tassa 2019 si paga attraverso il PAGOPA per legge e le è stato inviato a Febbraio sulla PEC e sulla mail e per quest’anno all’indirizzo postale che hai registrato sull’ Albo per chi non la mail registrata ( per quest’anno).
      Lei l’ha ricevuta sulla mail dott.ssa, controlli tra il 12 e il 14 febbraio, le è stata inviata insieme alla Convocazione per l’Assemblea degli iscritti, Scadenza 30 aprile.
      Se l’ha smarrita la richieda con urgenza a [email protected]
      La Presidente

  2. La orrenda tassa che paghiamo da anni va pagata dal datore di lavoro,ci sono sentenze e seguiranno sentenze,non fate i sordomuti,lo sapete ma tacete,basta non pagare piu’ nessuno e vediamo dove arriviamo.Se davvero servite a tutelare noi Infermieri parlate anche voi delle sentenze,pretendete i soldi dai datori di lavoro.

    1. Gentilissima dott.ssa Di Lillo, questo spazio serve per un confronto che abbia un senso non a rivendicazioni per le quali si utilizzano altre strade.
      Le sfuggirà che come Pubblica Amministrazione siamo tenuti a rispondere e a rispettare quanto la norma, per ora, ci impone.
      Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close